ll Trofeo Evo Rally nella notte di Pico

 

Sta per partire la sesta gara della serie nazionale riservata alla Grande Punto Abarth Super 2000.  
Al 35° Rally di Pico sono 3 gli iscritti al Trofeo Evo Rally: Giuliano Fasili, Mario Sulpizio e Gianni D’Avelli.  Il leader Manuel Villa scarta la gara frusinate e si prepara alla finale di Roma.

Pico (Fr) - Sesto appuntamento per il Trofeo Evo Rally, la serie nazionale riservata alla Grande Punto Abarth Super 2000, impegnata il prossimo week end con i suoi iscritti nella 35° edizione del Rally di Pico.  
La gara laziale è valida anche per lo challenge di settima zona e vede al via tre appartenenti al trofeo riservato esclusivamente alla Grande Punto Abarth Super 2000.

La gara frusinate fa parte di sei appuntamenti distribuiti lungo la penisola su ben cinque zone rallistiche, ovvero la 1^, 2^, 3^, 6^ e 7^ e vede ormai in lizza i tre trofeisti Villa, Sulpizio e Fasili.

Dopo cinque gare, l'equipaggio composto da Manuel Villa e Daniele Michi comanda la classifica con 38 punti ma non sarà ai nastri di partenza del Rally di Pico, visto che ha già effettuato una gara nella “zona” (Ceccano) e quindi può effettuare lo scarto.

Sarà al via la Grande Punto Abarth Super 2000 della Turbocar condotta dal laziale Mario Sulpizio e navigata da Battista Giammasi, secondi in classifica con 24 punti e tanta voglia di chiudere il conto con la sfortuna, che proprio in provincia di Frosinone in occasione del Rally di Ceccano gli ha sottratto punti preziosi. 

Seguendo l’ordine di classifica e di partenza, al via con l’Abarth di Bernini il cassinate Giuliano Fasili, coadiuvato alle note per l’occasione da Loreto Roccaccino, seguito dal numero 4 dell’auto gemella condotta da Gianni D’Avelli e Giorgio Altafin.

Presente in gara col numero 1 sulle portiere, anche l’ideatore del trofeo Gianluca D’Alto, con la propria Abarth Grande Punto per seguire direttamente sul campo i tre trofeisti.

Anche a Pico, come ad ogni appuntamento, il Trofeo Evo Rally si propone agli amanti dello Scorpione con dei ricchi premi di gara, ovvero 4.000 euro + 4 gomme Michelin al 1°, 2.000 euro al 2°, 4 gomme Michelin al 3° e 1 fusto di benzina Magigas al 4° classificato. 

Manca quindi veramente poco alla finale di Roma, che seguirà la gara di Pico e che consegnerà il premio da 10.000 euro al concorrente che in base alla classifica finale otterrà il maggior numero di punti validi. La finale prevede anche 5.000 euro al 1°, 3.000 euro al 2° e 2.000 euro al 3°.

Oltre al sostegno e all’egida della CSAI, il Trofeo Evo Rally ha ricevuto il sostegno di Michelin e di Magigas, che sono nell’ordine il fornitore della monogomma e della benzina del Trofeo.

Gli altri partner del Trofeo Evo Rally sono: Auto Diana, D’Alto Ricambi, Maurelli, Paliotta, Autotecnica Motori.
La gara frusinate si svolgerà su due giornate con la prima, sabato 7 settembre dedicata alle ricognizioni autorizzate, alle verifiche sportive e tecniche che si terranno la mattina in Piazza Mercato a Pico.

Al termine delle procedure amministrative e tecniche gli equipaggi effettueranno la cerimonia di partenza prevista alle ore 22.00 sempre da Piazza Mercato. La gara si svolgerà su tre prove speciali da ripetere quattro volte, Greci-Pico di Km. 14,37, Pofi di Km. 7 e Pontecorvo di Km. 6 per un totale complessivo di 82,11 chilometri di tratti cronometrati. L’arrivo finale è previsto alle ore 09.00 di domenica 8 settembre in Piazza Mercato.

Le notizie dai campi di gara ed ulteriori informazioni possono essere consultate attraverso il sito internet www.evorally.it oppure attraverso gli appositi account di Twitter e Facebook.

CLASSIFICA: 38 - Manuel Villa; 24 - Mario Sulpizio; 18 - Andrea Zivian; 17 - Giuliano Fasili; 8 - Andrea Smiderle; 0 - Gianni D’Avelli; 0 - Gianni Baiano; 0 - Nicola Caldani

CALENDARIO: 32° Rally del Carnevale (19-20 aprile), 32° Rally Valli del Bormida (4-5 maggio), 31° Rally degli Abeti e dell’Abetone (1-2 giugno), 28° Rally Città di Ceccano (13-14 luglio), 5° Rally Valli del Giarolo (24-25 agosto), Rally di Pico (7-8 settembre), Rally di Roma Capitale (26-27 ottobre).

Per prendere visione del comunicato stampa clicca qui

L'Ufficio Stampa

Peppe Natoli

+39 392.6286442
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.